Valorizza il territorio umbro: a Bastia Umbra le vie celebrano chi ha fatto la storia della città

valorizza umbriaValorizza il territorio umbro deidca le vie a personaggi che hanno inciso profondamente nel territorio a livello di eccellenza: è successo a Bastia Umbra qualche ora fa! L’iniziativa frutto di una delibera fatta a Dicembre del 2015 é servita per aggiornare la toponomastica comunale segnalando personalità che si sono distinte ottenendo risultati: a Bastia Umbra Anna Battistelli (prima maestra del tabacco dello stabilimento Francesco Giontella) ha riempito il Largo su via Bastiola, Edgardo Giacchetti (maestro elementare, veterinario e vice sindaco di Bastia Umbra) é intestata la piazza principale di Bastioli. Nella frazione di Ospedalicchio Caldarelli Giulio (imprenditore agricolo degli anni trenta) copre il tratto di strada che collega Madonna di Campagna con via Mario Poletti; mentre a costantino Rinaldi (medaglia d’argento al valore militare 1 guerra mondiale) é intestata la strada parallela alla SS. 75 CU. Che unisce via Giulio Caldarelli a via Hanoi. Le celebrazioni si sono avvalse della presenza del Sindaco e della giunta oltre ai familiari delle persone cui le vie sono dedicate. Valorizza il territorio umbro non può che esaltare questa iniziativa del comune di Bastia Umbra!




Umbria Way Consulting e le JP Industries

umbria way consulting Umbria Way Consulting essendo una realtà New Economy radicata sul territorio centrata sull’ analisi delle risorse potenziali non poteva esimersi da segnalare la boccata di ossigeno per i dipendenti JP Industries a Colle di Nocera Umbra, con il ritiro della messa in mobilità per i 400 dipendenti che a Settembre torneranno a lavorare nell’ indotto seppure con le incognite e le incertezze dei mercati e dei vincoli di sostegno della linea di credito. L’INPS nel frattempo sembra essersi attivata per regolarizzare gli importi della cassa integrazione in modo da rivitalizzare il tessuto delle famiglie coinvolte nelle maestranze. umbria way consultingGiovanni Porcarelli, che non solo per Umbria Way Consulting é il proprietario delle JP, seppure revocando la procedura di mobilità non ha diradato le incognite della linea di credito con le banche che é l’unico modo di assicurare una continuità di risultati. Umbria Way Consulting continuerà a monitorare la situazione per misurare la temperatura del malato e per decifrare meglio se il ripristino di tutte le funzionalità saranno adeguate alle aspettative o se la rianimazione é in agguato nuovamente dietro le quinte.