I tiri ignoranti di Gianluca Basile

Schermata 2016-07-25 alle 10.33.29Negli scacchi e negli sport in generale la tattica rappresenta il momento risolutore, quello che trasforma un vantaggio di spazio per esempio in punti sul tabellone. Ma la tattica può essere qualsiasi cosa che provochi una conversione da uno stato di preparazione e semina a quello di raccolta: Goldrake quando lancia il suo pugno perforante é sicuro di far fuori da buon onnivoro un abitante alieno di Vega (no vegano eh, non vogliamo grande con le associazioni che difendono il rosmarino) e strategicamente raccoglie i frutti del suo lavoro quando l’ordigno fa esplodere il cattivo usurpatore che vorrebe dominare la terra. Ma la tattica si incontra anche nel basket: Gianluca Basile é il giocatore che ha lanciato sul mercato il tiro ignorante e ne sa qualcosa per esempio la Lituania che nelle olimpiadi semifinali di Atene del 2004 viene battuta anche grazie ai suoi tiri da tre. Il tiro ignorante é una bomba da fuori che viene scoccata in circostanze di incoscienza e di necessità, una azione che si esegue quando il polso é caldo e sa di poter centrare la distanza malgrado le circostanze difficili. Quando parte un tiro da tre di Basile in stato di ipnosi agonistica si rischia grosso. In stato di equilibrio scarso e situazione di emergenza se un Basile in stato di grazia disegna una parabola nel cielo scoccando un tiro senza coscienza ci sono buone possibilità di vincerla la partita a fine time! Ora anche le aziende dovrebbero imparare da Basile: il mercato arriva in una fase di stallo, tu imprenditore sei con le spalle al muro ma ecco che con uno scatto di reni prendi la palla e fai qualcosa verso il canestro-fatturato: rilanci un verdetto che sembrava lapalissiano, ti rimetti in gioco e combatti con una bomba da tre che porta acqua al tuo mulino. Se non ci provi neanche difficilmente li porti a casa i tre punti che sia una azione di web marketing o la creazione di un evento promozionale lo stare fermi pregando e aspettando che dal cielo piovano clienti non aiuta. Devi fare qualcosa per andarteli a cercare, prendi la palla! Con un tiro ignorante alla Basile, catapultato in aria e schiacciato contro la linea laterale e un avversario davanti che fa di tutto per impedirti la visuale. Ma la palla non entra da sola nel canestro se non c’è qualcuno convinto di bucare il target e centrare l’obiettivo. Con una bomba da tre si può rimettere tutto in discussione e sovvertire il presunto ordine precostituito, alleniamoci a fare tiri vincenti: